martedì 27 gennaio 2009

Un mondo di convenienza o quasi

Ciao a tutti i lettori,

La domanda che mi faccio è dove è la convenienza se poi ci devi rimettere da taschi tuoi. Spiego meglio il concetto.
Ero alla ricerca di un divano letto buon mercato ma che nello stesso tempo si abbinava bene alla cameretta di mia figlia. Dopo qualche ricerca, avevmo trovato il modello in un negozio "mondo convenienza".
Oltre al prezzo d'acquisto ovviamente ci è voluto aggiungere la spedizione.
La spedizione è avvenuta una settimana dopo e qui prima colpo di scena il divano letto non funziona correttamente e quindi è necessario smontarlo e gli operai a questo punto stricciano il dviano sul laminato del corridoio e ci lasciano 2 bei graffi sul parquet. La sera stessa constato l'accaduto e purtroppo mio aspetto per segnalare il danno il ritorno di questi mercanti.
Dopo un altra settimana ci portano il divano e ne approffitiamo per segnalare il danno precedentemente compiuto, ci consigliano di chiamare il servizio vendite
Chiamo allora il servizio vendite il lunedì seguente e mi informano che sarò ricontattato.
Dopo qualche giorno, una persona ci richiama per darci questa bella notizia "Visto che il danno è stato segnalato troppo tardi, non è possibile incolparli di questo".
Ovviamente, mi sono messo a discuttere ma non c'è stato niente da fare.
Come si puo' dedurre la convenienza ha sempre un certo limite.

Nessun commento:

Archivio blog